Il futuro di Sony è nelle sue mani

Sony si sta confermando al primo posto nel settore dell’Imaging, superando le grosse difficoltà degli anni passati e riuscendo finalmente a realizzare alcune delle migliori fotocamere presenti, oggi, sul mercato.

Tutto questo grazie sopratutto al collaudato sistema AF e agli innovativi sensori che hanno ridisegnato sia l’attuale che probabilmente il futuro della fotografia mirrorless (L’A7III in pochi mesi ha sbaragliando le antagoniste diventando una delle fotocamere più vendute degli ultimi tempi), realizzando macchine di dimensioni molto ridotte ma con caratteristiche che superano il 90% delle attuali reflex in commercio (specialmente nel mondo delle Full Frame).

Con tutta probabilità nei prossimi mesi non vedremo grandi novità in casa Sony, in quanto l’azienda sta mettendo in atto una politica tutta votata alla qualità dei prodotti; non per niente le attesissime nuove A7sIII e A6700 (dedicate alla fascia alta e media del mercato mirrorless), stanno tardando ad essere immesse sul mercato proprio perchè devono essere sviluppate pensando di essere migliori della concorrenza.

In ogni caso il lavoro di Sony dovrà essere anche quello di migliorare i suoi punti deboli, ossia il miglioramento dei software presenti attualmente nelle fotocamere (il menù non è di facile comprensione ed a volte può sembrare lento) e un nuovo design più ergonomico e maneggevole per i suoi prodotti (specialmente quelli di fascia medio alta). In sostanza ora che Sony ha tecnologia, lenti e successo sul mercato, deve solo andare in contro alle necessità dell’utente per diventare assolutamente leader di questo mercato.

fonte: http://theartofphotography.tv

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top