Scattare foto in Bianco e Nero, qualche consiglio

Fino a qualche tempo fa l’unica possibilità che esisteva per “immortalare” qualcosa era una foto in bianco e nero. Anche la televisione, la stampa, l’informatica sono partite così ma nel tempo le cose sono cambiate e l’innovazione ha portato i “colori” nella vita di tutti i giorni e, sopratutto, nella comunicazione.

Si potrebbe dire che oggi le foto in bianco e nero non sono altro che una modalità “artistica”, che potremmo definire quasi “romantica” per le foto. Ecco qualche idea e qualche consiglio per provare o migliorare le vostre foto in bianco e nero.

Guardare film in bianco e nero per vedere come veniva usata la luce nelle scene (luce che nelle foto in bianco e nero fa la differenza);

Evitare di abusare del fotoritocco nelle foto in bianco e nero per non rendere le fotografie più simili a grafiche o disegni che a immagini realistiche (specialmente se volete stamparle). Cercate di utilizzare magari di più strumenti come il “contrasto”.

Sempre per quanto concerne la post produzione rendendo le “ombre” più scure le luci appariranno più luminose ma attenzione a fa in modo che sia il bianco che il nero siano protagonisti (alle volte si tende al grigio per dare più “morbidezza”, come nei ritratti.

Anche per le foto in bianco e nero i filtri possono fare la differenza, utilizzando ad esempio il polarizzatore o quelli gialli / rossi (ma ricordate che questi effetti si possono tranquillamente fare anche in post produzione.

L’idea di fondo sarebbe quella di scattare in Raw che vi da la possibilità di poter lavorare in post produzione ma se la vostra fotocamera lo consente (ad esempio se siete possessori di una Leica Monochrome) andrà bene qualunque tipo di scatto.

Infine ricordate: ciò che si può scattare a colori….si può scattare in bianco e nero! Buona Luce!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top