[CES 2018] Kodak crea una propria criptovaluta e la piattaforma KodakOne

Ultimamente si è molto parlato di criptovaluta grazie a BitCoin e alle sue altalenanti valutazioni di mercato che, è bene ricordare, sono totalmente arbitrarie. Kodak entra in questo contesto senza appoggiarsi a realtà esistenti (quindi BitCoin, Ethereum o simili) ma creando la sua propria moneta, chiamata KodakCoin, e la sua propria piattaforma basata su Blockchain, chiamata KodakOne.
Per chi non fosse pratico di questa teminologia, facciamo un po’ di chiarezza senza però addentrarci in argomenti troppo complessi per essere qui trattati: una Blockchain (catena di blocchi) è sostanzialmente un libro contabile di transazioni (su web) che sfrutta una rete peer-to-peer. Una volta eseguita la transazione tra due parti, questa viene inserita (graficamente come un blocco, appunto) in una catena di altre transazioni, catena che si allunga di transazione in transazione, aggiungendo "blocchi" a se stessa; in questo modo la singola operazione non è più scorporabile dalla Blockchain, diventa permanente e quindi "sicura", poiché l’alterazione di anche solo una transazione andrebbe a scombinare l’intera catena di transazioni avvenute successivamente. Tali acquisti o transazioni non vengono eseguite con i classici "soldi" ma tramite criptovaluta (che sì, si acquista con "soldi" ma rimane spendibile solo su certe piattaforme).
Torniamo al caso Kodak. L’azienda ha creato la piattaforma KodakOne basata su Blockchain: attraverso questa tecnologia i fotografi che registreranno le fotografie sulla piattaforma avranno la sicurezza che queste siano sicure, coperte da crittografia e documentate sotto forma di contratto che ne indica le licenze di utilizzo associate. KodakOne vuole essere una vera e propria piattaforma di distribuzione delle immagini, che mette in contatto autori e acquirenti, senza il rischio che queste vengano prese fraudolentamente o gratuitamente: la Blockchain infatti permette anche di tracciare le immagini sul web e provarne la proprietà. Questo tipo di marketplace funzionerà con KodakCoin, la criptovaluta creata appositamente da Kodak e che l’azienda ha comunicato essere spendibile solo sulla piattaforma KodakOne e quindi non utilizzabile per altri acquisti su web che non siano fotografie (come invece capita per BitCoin).
Arriverà anche in Italia? Ancora non lo sappiamo, per ora sarà disponibile solo per Stati Uniti, Regno Unito e Canada.

News della tecnica